Le perle? Mai passate di moda!

Bianche oppure rosa, grigie, nere…? Perfettamente rotonde o barocche dalle forme inimmaginabili? Medium, small o extralarge?

Dolce&Gabbana, autunno-inverno 2020-21

Le cose più rare al mondo,
dopo il buon senso, sono i diamanti e le perle.

Jean de la Bruyere

Con Mademoiselle Coco guadagnarono un indomabile esprit parisienne ma per la loro lucentezza dal nome seducente: Oriente, da sempre portano in sé la formula giusta per piacere a tutti e stare benissimo su tutto. (Anche quando la perla diventa essa stessa l’abito, come per la proposta di Dolce&Gabbana).

È passato il tempo del gioiello d’antan, di quello indossato dalle nonne. Lei, la perla, è una cosa bella assai, delicatamente diabolica. Ha un fascino che avvolge lentamente ma sa sedurre pure al primo sguardo, quando ad esempio si accosta a dettagli dissimili dalla propria essenza.

Nonostante o forse proprio perché non rifiuta mai dettami di moda, è sempre al top. Un filo è un classico, un sautoire è meno convenzionale, tantissimi strings sono il tocco teatrale per eccellenza.

Parliamo delle coltivate, ovviamente, tenendo conto che quelle naturali sono una rarità destinata ad una manciatina di fortunate. Nella sua bellezza c’è storia, divertimento, raffinatezza, vita (al buio rischiano di morire).

Non conoscono tabù e stuzzicano le contaminazioni più bizzarre.

Scopri qui le nostre proposte